ODE ALLA SABINA

 

Amo da sempre la terra sabina

 

dolce ... oppure aspra,

 

le forre carsiche e le ripe

 

e le boscaglie e i greti dei torrenti .

 

E sempre, allora,

 

ripenso a me sedicenne

 

su per i monti

 

ad incontrare i faggi

 

di Fonte Cognolo e del Pizzuto....

 

e guardo trepido, oggi,

 

i monti come allora

 

invariati e perenni

 

nel colore esaltante della sera.

 

 

Sergio Cafaro

 

 

da

 

I MIEI LUOGHI

trenta poesie